---->https://www.accademiaitalianaprivacy.it/assets/images/immagineFB.jpg<---- LE STATISTICHE NERE DEL DATA BREACH

Dettaglio news
LE STATISTICHE NERE DEL DATA BREACH


mercoledì 5 giugno 2019
di Dott.Alessandro Mammoli





Ci sono molti fattori da considerare per gestire correttamente una violazione dei dati (data breach) come il tempo di reazione e l'impatto reputazionale che comportano sull’azienda.

  1. Le aziende che impiegano il maggior tempo per rilevare una violazione dei dati rispetto alle altre sono quelle del settore dell’intrattenimento;

  2. le aziende che impiegano il maggior tempo per contenere una violazione dei dati rispetto alle altre sono quelle del settore sanitario;

  3. il tempo medio impiegato dalle aziende per identificare una violazione è di 197 giorni;

  4. il tempo medio impiegato dalle aziende per contenere una violazione è di 69 giorni;

  5. gli Stati Uniti hanno subito 1.244 violazioni di dati nel 2018, registrando 446,5 milioni di dati rubati;

  6. il numero globale di attacchi web bloccati ogni giorno è aumentato del 56,1% tra il 2017 e il 2018;

  7. i programmi di Office sono state le applicazioni più sfruttate dalle violazioni di dati nel terzo trimestre del 2018;

  8. si è registrato un aumento dell'80% nel numero di persone colpite da violazioni dei dati sanitari nel periodo compreso tra il 2017 e il 2019;

  9. il 28% delle violazioni dei dati avvenute nel 2018 ha coinvolto dati interni delle aziende;

  10. il 62% delle violazioni dei dati avvenute nel 2018 provengono dal crimine organizzato;

  11. il 40% degli incidenti di sicurezza nel 2017 sono stati attacchi Dos;

  12. nel 2016 il 95% delle violazioni è stato effettuato sui dati del Governo e delle aziende che operano nella vendita informatica al dettaglio;

  13. ogni mese circa 4.800 siti web vengono violati mediante codici di formjacking, ossia la tecnica utilizzata dagli hacker per rubare sui siti di e-commerce le informazioni relative alle carte di credito e ai conti bancari;

  14. rubando solo 10 carte di credito per sito web, gli hacker guadagnano fino a 2,2 milioni di dollari, tramite attacchi di tipo "formjacking";

  15. il 48% degli allegati e-mail malevoli sono file Excel, Word o Power Point;

  16. dal 2016 al 2018, i gruppi di hacker più attivi hanno preso di mira una media di circa 55 organizzazioni aziendali.




CONDIVIDI QUESTA PAGINA!